Corteo Barocco PDF Stampa E-mail

Spettacolo itinerante delle più belle favole del periodo barocco

LO SPETTACOLO

Al corteo parteciperanno alcuni dei personaggi più celebri delle fiabe di Perrault, in costume e mascherati: Cenerentola con il principe, la matrigna e le sorelle e la Bella addormentata, con il principe e la strega. A soste alternate, mentre gli altri figuranti del corteo si faranno da parte, i danzatori mimeranno una scena della fiaba: quella del ballo nel caso di Cenerentola e quella del risveglio e conseguente festa da ballo per La bella addormentata. Un affabulatore leggerà i passi della fiaba che descrivono la scena. Al ballo potrebbe seguire anche un momento di animazione in cui coinvolgere gli spettatori. Se la sfilata si terrà di sera la scena potrà essere illuminata semplicemente da fiaccole a vento per creare un’atmosfera il più possibile vicina a quella dell’epoca. Anche l’amplificazione dovrà essere ridotta al minimo.

 

Premessa

Tra le eredità più significative del periodo barocco un posto di primo piano spetta senza dubbio al ricco patrimonio di fiabe di Charles Perrault (Parigi, 1628 –1703), autore della raccolta Histoire ou contes du temps passé che comprende undici fiabe, fra cui Cappuccetto Rosso, Barbablù, La bella addormentata, Pollicino, Cenerentola e Il gatto con gli stivali. Molte storie di Perrault, tuttavia, sono trascrizioni di racconti popolari, soprattutto adattamenti delle novelle del campano Giambattista Basile (1575-1632), autore del Pentamerone, detto anche Lo cunto de li cunti. Nelle fiabe dello scrittore francese luoghi della Francia della sua epoca, come lo Chateau Ussé che appare ne La bella addormentata e Il gatto con gli stivali, o riferimenti alla moda francese del XVII secolo. Alcune sue idee originali sono percepite, nella cultura popolare moderna, come parte essenziale delle relative fiabe; si pensi per esempio alle scarpette di cristallo, che fanno la loro apparizione, per la prima volta, nella Cenerentola di Perrault. Le più celebri fiabe di Perrault (come quelle dei Grimm o di Andersen) sono universalmente note e parte indelebile della nostra cultura; e sono incalcolabili i riferimenti a esse in altre opere d'arte e in altri contesti, così come sono numerosissime le trasposizioni in opere teatrali, cinematografiche e musicali.

scarica il documentoScarica il documento

 

Associazione Culturale "Il Contrapasso" - Via Madonna di Fatima, 81 - 84141 Salerno - Tel 089 724698 / 349 2186260 - Fax 089 8422256 - CF 95089550651

Powered by Teledif Italia Srl & EvilAdv.com